MANGO INIZIA I LAVORI DI AMPLIAMENTO DEL CENTRO LOGISTICO DI LLIÇÀ D'AMUNT CON UN INVESTIMENTO DI 35 MILIONI DI EURO

Le nuove strutture consentiranno di accompagnare la crescita della logistica dell'e-commerce, ampliare l'area di spedizione e supportare le nuove linee di business di Mango

Questo ampliamento di 90.000 m2 consentirà all'azienda di ridurre del 25% i costi di preparazione per il canale online

Il nuovo edificio dovrebbe iniziare a essere parzialmente operativo dalla seconda metà del 2022 per poi raggiungere un’operatività omnicanale completa nel 2023

L'azienda rispetta i tempi previsti nonostante la pandemia 

 

Mango ha iniziato i lavori di ampliamento del suo centro logistico di Lliçà d'Amunt (Barcellona). L'espansione, già pianificata nel progetto iniziale del centro logistico, richiederà un investimento di circa 35 milioni di euro e permetterà all'azienda di ridurre del 25% i costi di preparazione per il canale online.

La nuova struttura aggiungerà altri 90.000 m2 di superficie al centro, portando il totale a 280.000 m2 , l’equivalente di circa 40 campi da calcio. Mango manterrà i tempi previsti nonostante la pandemia.

Lo scopo dell'espansione è permettere al centro di gestire la crescita della logistica legata all'e-commerce (con invio degli ordini direttamente al cliente finale), fornire maggiore capacità e agilità all'area di spedizione e supportare le nuove linee di business di Mango.

Toni Ruiz, CEO di Mango spiega che "l'aumento che stiamo vivendo nell'e-commerce conferma che progettare questa espansione è stata la decisione giusta, poiché ci aiuterà ad automatizzare alcune mansioni per essere in grado di gestire i volumi previsti. Mantenere gli investimenti in progetti strategici che ci consentono di anticipare le esigenze future ed essere più competitivi è una priorità per l'azienda".

Mango prevede che il nuovo impianto, che sarà suddiviso in tre stabilimenti, inizierà parte delle operazioni di spedizione nella seconda metà del 2022 e diventerà completamente operativo per la gestione dei servizi omnicanale entro il 2023. 

"Con questo ampliamento saremo in grado di dare al centro un carattere totalmente omnicanale, sfruttando al massimo le strutture attuali e completandole con soluzioni più specifiche per l'e-commerce", aggiunge Toni Ruiz.

Integrazione di nuovi sistemi automatizzati e maggiore capacità

L'ampliamento include l'integrazione di nuovi sistemi automatizzati che completano le attuali funzionalità del centro. Il magazzino ad esempio avrà una smistatrice (pouch sorter) che permetterà di sequenziare gli ordini e automatizzare la gestione dei resi, aspetto molto importante per il canale online. Disporrà anche di robot mobili autonomi (AMR) per la movimentazione interna del centro, garantendo un alto livello di flessibilità, necessario nell'ambiente mutevole di oggi. Infine, sarà aggiunto un classificatore (shipping sorter) per gestire le spedizioni. Con le nuove strutture, il centro logistico aumenterà la capacità di gestione dei capi fino a 10.000 pezzi in più all'ora. In totale, sarà in grado di gestire 85.000 capi/ora.

Sviluppo sostenibile

L'edificio sarà realizzato adottando pratiche di edilizia responsabile.

Il nuovo edificio disporrà di un parco di pannelli fotovoltaici sul tetto, che forniranno l'energia necessaria per generare acqua calda sanitaria, oltre a stazioni di ricarica per veicoli elettrici. Si prevede anche di riutilizzare tutta l'acqua piovana del tetto per alimentare la zona umida di Can Dunyó, situata nelle vicinanze.

Nel centro logistico attualmente si concentra l’attività di distribuzione agli oltre 2.200 negozi Mango in più di 110 Paesi. Il centro rifornisce anche gli 11 magazzini per l'attività online di Mango in tutto il mondo.

 

          

 

Tutte le fotografie pubblicate su press.mango.com possono essere utilizzate unicamente per scopi editoriali e non commerciali. Nel caso di qualsiasi altro utilizzo, è necessario ottenere un’autorizzazione scritta da parte dell’ufficio PR Mango press@mango.com.