Mango festeggia l'apertura del suo nuovo flagship store sulla Fifth Avenue a New York

  •          L'evento ha riunito Katie Holmes, Tommy Dorfmann, Annabelle Wallis, Camille Charrière, Julia Von Boehm, Camille Charrière, Sofía Sánchez de Betak, Gala Gordon, Tina Leung, Veronika Heilbrunner e altri importanti volti nazionali e internazionali della moda e del cinema, oltre ad amici del marchio 

 

  •          Mango porta Miró, Tàpies e Barceló nel Metaverso e trasforma il suo negozio sulla Fifth Avenue in un museo fisico, digitale e virtuale 

 

  •          Con questa apertura sulla Fifth Avenue di New York, il marchio prosegue l’espansione negli Stati Uniti con l'obiettivo di raggiungere 40 negozi nel Paese entro il 2024  

 

  •          Lo spazio è uno dei primi al mondo a presentare il nuovo concetto di interior design ispirato al Mediterraneo   

Situato in una delle migliori posizioni di New York, Mango apre oggi al pubblico il suo nuovo flagship store sulla Fifth Avenue, uno dei primi al mondo a lanciare il nuovo concetto di negozio in stile mediterraneo.  

 

Per i festeggiamenti, Mango ha contato sulla partecipazione di alcune delle personalità più in vista della moda e del cinema, come Katie Holmes, Tommy Dorfmann e Annabelle Wallis e editorialisti e influencer come Camille Charrère e Julia Vin Boehm.

 

All'evento erano presenti anche alcune Mango Girls come Chufy, Camille Charrière, Veronika Heilbrunner, Nuria Val, Marem Ladson, Leti Sala, Gemma Galán, Yan Yan Chan, Arpana e Christine Andrew e i Mango Men Marc Forné, Joan Palà e Miguel Carrizo.  

 

Oltre a un cocktail in negozio, la sera Mango ha offerto una cena intima al Balthazar, uno dei ristoranti più iconici della città. 

 

Il nuovo flagship store di Mango si trova nell'edificio Grande Dame, al 711 della Fifth Avenue, e ha una superficie di 2.100 m2 in cui sono esposte le linee Woman, Man e Kids. Si tratta di un edificio storico della fine degli anni '20, riconosciuto per la sua eleganza e bellezza, che ha ospitato importanti aziende come NBC, Columbia Pictures e Coca-Cola. 

 

Il nuovo spazio presenterà le ultime collezioni del marchio per la stagione Primavera/Estate 2022. Da un lato, includerà la linea più formale della capsule collection ispirata agli anni '90, ricca di colori di tendenza come il giallo, il verde e il rosa. Dall’altro, ospiterà collezioni più rilassate, in stile mediterraneo, come Visions of Summer, con lino e cotone come tessuti protagonisti e toni più neutri, come marroni, bianchi, blu e arancioni. 

 

Il concetto di negozio è ispirato alla cultura popolare del Mediterraneo, il calore e la naturalezza della sua gente, l'arte e lo spirito gioioso, che sono la base del DNA di Mango. Lo spazio mira non solo a esporre le ultime collezioni del marchio, ma anche a diventare un punto di riferimento che avvicini l'esperienza e la cultura mediterranea ai clienti, rendendoli partecipi dello stile di vita che caratterizza Mango e invitandoli a goderne e a diventarne parte, oltre a migliorare la distribuzione delle collezioni e il percorso in negozio.   

 

Il progetto architettonico di questo nuovo punto vendita è stato concepito con l'obiettivo di generare un basso impatto ambientale. La struttura esistente è stata rispettata dando una seconda vita a pavimenti, soffitti, illuminazione e impiantistica. Inoltre, i rivestimenti interni sono stati prodotti con materiali biodegradabili di natura organica. In totale, fino al 70% dei materiali è stato riutilizzato nel progetto. Il negozio disporrà anche di Committed Box, contenitori in cui i clienti possono depositare tessuti e calzature per dare ai loro capi una seconda vita.  

 

Nel Metaverso con Miró, Tàpies e Barceló 

 

Per celebrare l'apertura del suo flagship store sulla Fifth Avenue, Mango ha co-creato una collezione di NFT con le opere di tre rinomati artisti spagnoli: Joan Miró, Antoni Tàpies e Miquel Barceló.  

 

Per dieci giorni il nuovo negozio diventerà un museo fisico, digitale e virtuale offrendo ai clienti del marchio un'esperienza unica che unisce arte, moda e tecnologia. Lo spazio ospita le opere fisiche dei tre rinomati artisti, insieme a schermi che riproducono gli NFT. La collezione sarà inoltre esposta nel Metaverso di Decentraland; è la prima volta che un marchio sincronizza un'esperienza fisica, digitale e virtuale. Con l'aiuto di alcuni criptoartisti, Mango ha reinterpretato due opere di Miró (Oiseau Volant e Têteet Oiseau), altre due di Tàpies (Ulls i Creu e Esgrafiats) e un'altra di Barceló (Dilatation), dando vita a cinque NFT. Nell'interpretazione delle opere, gli artisti digitali hanno incorporato diversi capi Mango della collezione attualmente disponibile in negozio. I cinque NFT saranno caricati anche sulla piattaforma OpenSea, uno dei principali marketplace di token non fungibili, utilizzando la tecnologia blockchain, ma non saranno messi in vendita.  

 

Per lo sviluppo delle opere digitali, Mango ha collaborato con Farkas (artista di origine argentino-ungherese che lavora a Buenos Aires ed è specializzato in arte digitale) e Marcos Tamargo, uno dei giovani artisti più eccezionali della scena pittorica spagnola e dal 2019 incaricato di ritrarre tutte le donne insignite di un premio Nobel. Inoltre, Mango ha selezionato il team di La Frontera VR per partecipare alla creazione di un NFT come punto di partenza della collaborazione volta a introdurre Mango nei mondi virtuali e nel Metaverso. 

 

Piano di espansione 

 

L'apertura di New York è il punto di partenza del piano di espansione che l'azienda sta attuando per consolidare la presenza del marchio nel Paese. Il Gruppo prevede di aprire più di trenta nuovi negozi nei prossimi tre anni, soprattutto nel sud del Paese, in modo da raggiungere circa 40 punti vendita entro il 2024. L'obiettivo sui tre anni è convertire gli Stati Uniti in uno dei primi cinque mercati in termini di vendite per il Gruppo. Oltre all'espansione dei negozi fisici, il Gruppo promuoverà principalmente la sua attività online, basata su Mango.com e vari marketplace, con l'obiettivo di raggiungere il 70% del business generato nel Paese. 

 

Accordo con Parsons 

 

Per rafforzare il rapporto con l'industria della moda statunitense, Mango ha firmato un accordo con la Parsons School of Design, una delle principali scuole di moda del mondo. L'obiettivo di questo accordo è quello di sostenere la nuova generazione di leader globali nel campo del design e del retail attraverso borse di studio per la formazione. Inoltre, Mango parteciperà ai programmi di formazione della Parsons (specialmente il Fashion Management Program), contribuendo con la sua conoscenza ed esperienza internazionale dell'industria della moda.  

 

 

 

Mango, uno dei principali gruppi di moda europei, è un'azienda globale che pone design e creatività al centro del suo modello e una strategia basata sull'innovazione costante, la ricerca della sostenibilità e un ecosistema completo di canali e partner. Fondata a Barcellona nel 1984, l'azienda ha chiuso il 2021 con un fatturato di 2.234 milioni di euro, con il 42% del business proveniente dal canale online e una presenza in oltre 110 mercati. Per maggiori informazioni visitare il sito www.mango.com

 

 

Tutte le fotografie pubblicate su press.mango.com possono essere utilizzate unicamente per scopi editoriali e non commerciali. Nel caso di qualsiasi altro utilizzo, è necessario ottenere un’autorizzazione scritta da parte dell’ufficio PR Mango press@mango.com.