MANGO COLLABORA CON L’ARTISTA NEWYORKESE SAM STEWART IN OCCASIONE DEL SALONE DEL MOBILE DI MILANO

Mango ha sempre posto grande enfasi nel rapporto dell’azienda con il mondo della cultura. Anche quest’anno il marchio di moda è presente al Salone del Mobile. In occasione della 58a edizione di questo evento, Mango collabora con Apartamento Magazine e l'artista statunitense Sam Stewart per realizzare una serie di vetrine uniche presso uno dei punti vendita della città. Con questa collaborazione Mango torna ad affermare la propria scommessa sulla cultura e a dare continuità al progetto della stagione #MangoNewVoices il cui obiettivo è dare voce e spazio a nuovi talenti emergenti, oltre a evidenziare il potere della cultura nella comunità.

L’esposizione temporanea sarà visibile dall’8 al 24 aprile nelle vetrine del flagship store milanese di Mango, ubicato in Corso Vittorio Emanuele.

Il concept

Per la settimana del Salone, l’artista statunitense Sam Stewart propone un’opera capricciosa e quasi assurda che popola le vetrine del negozio con il titolo “Lightworks”. Il riferimento principale di questa collaborazione è il sistema di ventilazione e tubazioni comunemente presente nei marciapiedi della città di New York, dove attualmente vive e lavora Stewart. La forma curva e tubolare visibile da chi osserva l’opera è il punto finale di un sistema molto più grande e complesso di tubi interrati e nascosti alla vista.

Il titolo dell’opera è un gioco di parole che parte dal termine inglese “waterworks”, ovvero l’insieme di tubi e canalizzazioni che costituisce il sistema di fornitura dell'acqua di una città. Il termine fa anche riferimento al pianto e alle lacrime. L’idea di “Lightworks” suggerisce quindi l'erogazione o l’espressione della luce che viaggia attraverso un sistema di tubi.

Per Stewart i tubi hanno un aspetto comico, come si trattasse di un totem di Sottsass. “Lightworks”, il titolo dell’opera, un mix di tubi con una sostanza che emerge dall’interno, la luce.

L’artista

Sam Stewart (1988, Carolina del Nord) è un artista che vive a New York e si occupa di design funzionale di elementi di arredo e oggetti di uso domestico. La forma e il colore delle sue creazioni sono il risultato della combinazione di elementi con il suo presente più immediato e della sua vita quotidiana a New York, come i tubi di drenaggio o i sedili del metro, disegni iconici del secolo XX e oggetti che evocano il suo ricordo delle percezioni infantili. Lo studio di Stewart realizza la pratica del design nel modo più meticoloso possibile, ponendo particolare attenzione all’elemento artigianale e all’uso di strumenti tipici dei professionisti di questo settore. L’obiettivo di Steward è il design che abbraccia la semplicità, l'esagerazione e gli incontri aneddotici con gli oggetti progettati.