MANGO ANTICIPA I PROPRI OBIETTIVI DI SOSTENIBILITÀ E DUPLICA I CAPI COMMITTED

L'azienda prevede che nel 2025 il 100% del poliestere utilizzato sarà riciclato e tutte le fibre cellulosiche saranno di origine controllata e tracciabile

 

Nel 2021 i capi con caratteristiche sostenibili, etichettati con la collezione Mango Committed, hanno rappresentato l’80% del totale

 

 Mango si unisce al programma Roadmap to Zero di ZDHC e all'iniziativa Canopy Style

BARCELLONA, 15 FEBBRAIO 2022 -Mango fa un passo avanti nel suo percorso verso la sostenibilità ambientale e sociale e anticipa i suoi obiettivi sostenibili dopo che l’80% di tutti i capi venduti fanno già parte della collezione Committed. In un anno Mango ha quasi raddoppiato il numero di capi aventi caratteristiche sostenibili nella sua produzione totale.

 

L'azienda, uno dei gruppi leader in Europa nel settore della moda, ha rivisto i risultati definiti all'inizio del 2020 nel suo piano strategico di sostenibilità e ha deciso di anticiparli. In particolare, Mango prevede che il 100% del poliestere utilizzato nei suoi capi sarà riciclato nel 2025, raddoppiando l'obiettivo iniziale fissato per lo stesso anno. Inoltre l'azienda prevede che nel 2025 il 100% delle fibre cellulosiche utilizzate sarà di origine controllata e tracciabile, il che significa raggiungere l'impegno assunto cinque anni prima del previsto. L'azienda mantiene anche il suo impegno affinché il 100% del cotone usato nei suoi capi sia di provenienza sostenibile entro il 2025.

 

"Consapevoli dell'impatto ambientale del nostro prodotto, e allineati con gli obiettivi e gli impegni internazionali, lavoriamo su ogni singolo capo promuovendo l'uso di fibre a minore impatto ambientale nella nostra collezione. L'anticipazione degli obiettivi sulle fibre sostenibili ci permette di continuare a muoverci verso un futuro della moda più sostenibile" spiega Toni Ruiz, CEO di Mango.

 

Nel 2021 Mango ha già raggiunto il 91% di utilizzo di cotone più sostenibile e il 59% di utilizzo di fibre cellulosiche di origine controllata. Inoltre, il 54% del poliestere utilizzato era riciclato, raggiungendo l'obiettivo iniziale quattro anni prima del previsto.

 

L'evoluzione di Mango Committed

Mango rende visibile il suo impegno per la moda sostenibile attraverso la collezione Committed, che comprende tutti i capi Mango a minore impatto ambientale. Negli ultimi anni l'azienda ha fatto grandi sforzi per aumentare il numero di capi con caratteristiche sostenibili, che nel 2021 rappresentavano già l’80% della collezione totale, ben oltre il 45% del 2020.

 

 

 

I capi Committed sono tutti quelli che contengono almeno il 30% di fibre più sostenibili (come il cotone organico, il cotone riciclato, il cotone BCI, il poliestere riciclato, la lana riciclata o il TENCEL®, tra gli altri) e/o sono stati realizzati con processi di produzione più sostenibili. Inoltre, come il resto dei capi di Mango, sono stati prodotti in fabbriche sottoposte a ispezioni con audit sociali e nel rispetto delle norme di sicurezza dei prodotti.

 

Mango mira a realizzare il 100% di capi Committed nel 2022.

 

Mango si unisce a ZDHS e Canopy Style

Nel suo percorso verso la sostenibilità, Mango si impegna a stringere alleanze con diverse entità e aziende in tutto il mondo. Tra le principali coalizioni di cui fa parte vi sono l'International Accord, il Fashion Pact e la United Nations Fashion Charter for Climate.

 

Nel 2021 Mango ha lavorato a una nuova strategia di gestione dell'acqua per ridurre e rendere più efficiente l'uso di questa risorsa. In questo contesto, ha aderito al programma Roadmap to Zero di ZDHC in qualità di "Partner". Questa iniziativa permetterà all'azienda di realizzare le migliori pratiche di gestione delle sostanze chimiche nei processi umidi lungo tutta la catena di produzione tessile e calzaturiera, contribuendo a salvaguardare i consumatori, i lavoratori e l'ambiente.

 

Nell’ambito del suo impegno per la sostenibilità in tutte le sue aree di influenza e come parte del suo piano di sostenibilità, Mango ha anche sottoscritto l'iniziativa Canopy Style, tramite la quale si impegna a proteggere le foreste garantendo l'approvvigionamento responsabile di tutti i materiali cellulosici utilizzati nei capi, nella carta e negli imballaggi. In tal modo, questi prodotti avranno certificazioni internazionali per evitare il disboscamento illegale e la distruzione degli ecosistemi, oltre a incoraggiare l'uso di fonti di fibre alternative a minor impatto, come i tessuti riciclati o gli scarti agricoli.

 

"In linea con l'obiettivo di sviluppo sostenibile n.17 sulle partnership, noi di Mango siamo convinti che la collaborazione attraverso iniziative internazionali nell'industria tessile sia un fattore chiave per la creazione di valore e il nostro modo di contribuire alla riduzione dell'impatto ambientale in tutto il settore" aggiunge Toni Ruiz.

 

Con queste affiliazioni Mango ha aderito all'obiettivo net zero per il 2050. Nel suo percorso verso il raggiungimento di emissioni nette zero, l'azienda si è posta nuovi obiettivi intermedi. Si è impegnata a ridurre dell'80% le sue emissioni dirette, così come quelle generate dal suo consumo energetico Scope 1 e 2, entro il 2030. E anche a ridurre le emissioni della sua catena di approvvigionamento Scope 3 del 35% entro lo stesso anno.

 

 

Pubblicazione delle liste di fabbriche Tier 1 e Tier 2

Infine, nell’ambito del suo impegno per la catena del valore e la trasparenza, Mango ha pubblicato a dicembre una nuova lista di impianti di produzione facenti parte della sua catena di approvvigionamento globale. Oltre ad aggiornare la lista delle fabbriche di primo livello (Tier 1) pubblicata nel 2020, Mango ha incluso per la prima volta la lista delle fabbriche di secondo livello (Tier 2) relative ai processi produttivi.

 

 

Dopo essere stata la prima grande azienda di moda in Spagna a pubblicare la lista delle sue fabbriche di produzione, si è posta l'obiettivo per quest'anno di pubblicare anche la lista delle fabbriche di terzo livello (Tier 3), relative ai fornitori di materiali come tessuti e accessori.

 

La strategia di sostenibilità di Mango

Mango intende la sostenibilità come un percorso che l'industria della moda deve seguire per realizzare una società più giusta e ridurre il suo impatto sul mondo circostante, sia a livello ambientale che sociale.

 

L'azienda, che rivede annualmente il suo Piano strategico di sostenibilità, organizza la propria strategia di sostenibilità in tre concetti principali, i quali a loro volta riflettono i valori dell'azienda: Committed to the Planet, Committed to Diversity e Committed to the Value Chain.

 

 

 

           

 

 

Mango, fondata a Barcellona nel 1984, è oggi uno dei principali gruppi di moda del mondo. L'azienda, che è presente in più di 110 Paesi, ha chiuso il 2020 con un fatturato di 1.842 milioni di euro, di cui il 42% è rappresentato dalle vendite online. Per ulteriori informazioni, consultare il sito www.mango.com

 

Tutte le fotografie pubblicate su press.mango.com possono essere utilizzate unicamente per scopi editoriali e non commerciali. Nel caso di qualsiasi altro utilizzo, è necessario ottenere un’autorizzazione scritta da parte dell’ufficio PR Mango press@mango.com.